Ultima modifica: 5 Febbraio 2017
CPIA di Prato > Italiano per stranieri

Italiano per stranieri


Nove studenti di diversa nazionalitàI corsi sono rivolti a cittadini stranieri che non conoscono la lingua italiana o che desiderano approfondire la loro competenza linguistica per motivi professionali e per un migliore inserimento nella società italiana.

Attualmente sono attivi numerosi corsi con orari e contenuti disciplinari diversificati.

Ciascun corso ha la durata di quattro mesi:

Ottobre – Gennaio e Febbraio – Giugno.

Le iscrizioni ai corsi di Lingua Italiana per il 2° quadrimestre 2016/17  sono già iniziate.

Per informazioni rivolgersi al Front Office.

I corsi di lingua e cultura italiana sono molteplici.

Corsi Italbase

Permettono agli iscritti di conseguire una competenza linguistica rispondente ai livelli A1, A2, B1 previsti dal Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue.

I programmi prevedono, inoltre, percorsi tematici relativi alla società e alla cultura italiana, percorsi di cittadinanza attiva e percorsi interculturali, curvati sulle specifiche esigenze degli iscritti.

Corsi Italstudio

Sono rivolti in particolare ad alunni stranieri iscritti alla Scuola Secondaria di secondo grado. Questi corsi mirano a rafforzare la competenza linguistica in italiano (livello B1-C1) secondo un programma funzionale alla comprensione delle microlingue delle discipline scolastiche e allo sviluppo delle abilità di studio.
Essi sono rivolti anche a studenti della scuola secondaria di secondo grado, che hanno interrotto il percorso scolastico in Italia o nel paese d’origine, con l’obiettivo di favorire un loro possibile ingresso o reinserimento in un regolare corso di studi.

Corsi contro l’abbandono e la dispersione scolastica

Sono rivolti a studenti di età compresa fra i 15 e 18 anni che non hanno potuto conseguire la Licenza Media né nel paese di origine né in Italia.
Il corso prevede lo studio dell’Italiano L2 e di alcune nozioni essenziali di Inglese e Matematica ed è volto alla preparazione dell’esame di Licenza media da sostenere come privatisti presso la scuola Media di Secondo Grado.

Corsi Specialistici

Prevedono l’apprendimento integrato della lingua italiana (linguaggi settoriali) e dei contenuti non linguistici afferenti a diversi ambiti sociali e professionali utili all’orientamento e all’inserimento autonomi nella società italiana e nel mondo del lavoro ( per es. informatica, legislazione italiana, normativa del lavoro, l’industria tessile, cittadinanza attiva ecc.) .
Alcuni di questi corsi sono attivati in collaborazione con enti del territorio, cooperative educative, agenzie formative e possono prevedere, in alcune fasi, la presenza di un mediatore linguistico-culturale.
I corsi si attivano all’inizio di ogni quadrimestre e sono articolati in due ore di lezione in orario mattutino o pomeridiano dal Lunedì al Venerdì per la durata complessiva di 10, 6 o 4 ore settimanali.

L’accoglienza e l’orientamento

Nell’educazione degli Adulti riveste una particolare importanza il percorso di orientamento, al fine di aiutare lo studente nella costruzione di un piano di sviluppo personale, sostenendolo nel proseguo del suo cammino formativo.
Per questo, dopo l’iscrizione, ogni studente ha un colloquio individuale con un docente, sulla base di un questionario informativo precedentemente compilato in lingua madre. Se necessario, il colloquio si svolge in presenza di un mediatore linguistico-culturale.

Il colloquio ha i seguenti obiettivi:

  • verificare le caratteristiche individuali e i bisogni formativi;
  • accertare le competenze linguistiche già acquisite;
  • definire un progetto formativo individualizzato.

Metodologia didattica

Una volta formate le classi, i docenti stabiliscono con i loro studenti-adulti un patto formativo, al fine di coinvolgerli nella definizione dei contenuti specifici delle lezioni che, pur basandosi su un programma di riferimento, devono venire incontro alle necessità e agli interessi del gruppo.

La metodologia didattica si inscrive in un approccio educativo umanistico-affettivo, che valorizza la centralità dell’apprendente come persona intera nel suo processo formativo; l’insegnamento della lingua si basa su un metodo integrato: esso unisce l’approccio comunicativo, che pone lo studente direttamente nelle situazioni comunicative più frequenti della vita quotidiana, a una riflessione sistematica e graduale sul lessico e sulle strutture della lingua.

Si propongono attività didattiche variate, basate sul coinvolgimento attivo e diretto degli studenti e sulla loro interazione reciproca in contesti d’uso significativi, con drammatizzazioni, role-play, giochi cooperativi, ecc. Accanto ai manuali di didattica dell’italiano L2, si utilizzano materiali autentici scritti e orali (audio e video) e le nuove tecnologie; si sviluppano, inoltre, progetti linguistico-interculturali che prevedono il contatto diretto degli studenti con le diverse realtà del territorio.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Non accetto - maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi